Notizie e Comunicazioni in Primo Piano 

L'emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid-19 sta avendo effetti significativi nell'economia in generale e ha portato in primo piano le tensioni tra proprietari di immobili e conduttori/affittuari.

Pur a fronte della conclamata emergenza, tuttavia, non esiste al momento una norma che permetta al conduttore di ottenere una sospensione o la riduzione del canone di locazione, ancorché si verifichino eventi straordinari.

Nel silenzio del Legislatore, le parti possano liberamente stipulare accordi integrativi dell'originario contratto al fine di prevedere, ad esempio:

- solo una riduzione temporanea del canone;

- la sospensione temporanea del pagamento del canone;

- una diversa rateazione del canone annuale;

- la riduzione definitiva del canone.

E' un'operazione che richiede molta attenzione, in quanto in caso di errori il proprietario si troverebbe a dover pagare le imposte nella maggiore misura contrattualmente prevista anziché sui canoni effettivamente percepiti nella misura concordata.

L'accordo, infatti, deve essere redatto in forma scritta e successivamente registrato all'Agenzia delle Entrate.

A.S.P.P.I. è a Vostra disposizione per l'assistenza necessaria alla stipula di tali accordi.

Per maggiori informazioni, anche per quel che riguarda i costi (comprensivi anche delle spese di registrazione), potrete utilizzare i consueti recapiti, di seguito indicati per Vostra comodità.


Pubblicata il: 02 Lug 2020

Riduzione del canone di locazione


Pubblicato 11 marzo 2020

Comunicato stampa ASPPI



Pubblicato 04 febbraio 2020

Cedolare secca e sublocazione